Vento e Luce

La vita è sinestesia.

Una scelta concreta

leave a comment »

Si può dare di più. Il sangue per esempio.

Io e mio marito siamo iscritti all’ADMO da circa 12 anni e purtroppo nessuno di noi è riuscito a provare la gioia immensa di poter donare il midollo osseo a qualcuno che aspettava da tempo questo dono. Dopo tutti questi anni il destino ha voluto che qualcun altro potesse provare la stessa gioia facendo questo regalo proprio a nostro figlio.
Vorremmo quindi ringraziare di cuore la nostra donatrice, una giovane madre trentacinquenne di Genova, che dopo qualche mese d’attesa ci ha regalato la gioia di poter ancora sperare e di poter vedere crescere felicemente nostro figlio diciassettenne.

Fiorella e Francesco

Logo Avis
Logo Admo Leggi il seguito di questo post »

Annunci

Condizionali

leave a comment »

Ci sono un po’ troppi condizionali nelle parole di troppe persone in questi giorni.

Mi limito a dire che la vita è troppo preziosa per toglier(se)la, anche quando molti non la considerano più nemmeno tale.

Non esistono vite di serie A e B, e tanto meno la vita non è una patente a punti, dove si può arrivare a perdere tutta “l’analitica dignità” che alcuni le vogliono dare.
Lungi dal criticare e giudicare mi limito a esporre la mia tesi che è spaventosamente semplice.
La vita non è nostra e dobbiamo tenerla così com’è, perché quella dopo sarà per chi ha accettato quella che ha ora. Nel bene e nel male.

E chi mi viene a dire che la penso così perché ho tutto, beh… a parte l’ovvia risposta identica alla sua domanda invito a leggere qualche testo di Melazzini, malato di SLA.
Oltre che a pensare a migliaia di altre vite che stiamo ignorando perché in altri continenti dove la legge sul testamento biologico è l’ultima delle cose da progettare.

Saluti.

Written by Gio

febbraio 6, 2009 at 21:55

Pubblicato su Parole

Occhi

leave a comment »

Come capiamo se siamo veramente felici? In effetti, in alcune situazioni, non è difficile credere di essere in Paradiso, ma non è nemmeno così facile avere sempre tutto che fila per il verso giusto. Ma la vera felicità non si piega al tempo e alle condizioni: possiamo essere profondamente e realmente felici anche quanto attorno a noi molte cose si tingono di nero.

E allora guardiamoci allo specchio. E guardiamoci negli occhi, ma prima ricordiamoci di aprirli bene. Oltre la palpebra.

Occhi*

Occhi*

Leggi il seguito di questo post »

Written by Gio

dicembre 2, 2008 at 17:39

E ripensando…

leave a comment »

Vecchie foto Il ricordo è un modo di incontrarsi.

Khalil Gibran

Perché a quanto pare anche questo autore è una cosa in comune,
come il luogo nella foto.

iMix (di Natale)

leave a comment »

Come promesso ecco a voi i due iMix già pronti con le playlist che vi avevo suggerito!

It's Christmas

It's Christmas

Warm Harmonies

Warm Harmonies

I link funzionano per chi ha iTunes. Cliccando sulle immagini verrete portati alla pagina con la playlist dove potrete acquistare i brani a vostra scelta o tutto il CD. In ogni caso potrete ascoltare prima una trentina di secondi dei brani per farvi un’idea della melodia.

Non che me ne venga in tasta qualcosa, ma potrebbe anche essere utile come idea regalo! ^^

Per le copertine mi sto attrezzando…
Alla prossima!
Gio.

Written by Gio

novembre 28, 2008 at 15:32

Musica di Natale

with one comment

Ci risiamo! Eccoci all’alba di dicembre! L’anno scorso avevo azzardato qualche consiglio su musiche per le fese e ci riprovo anche quest’anno ^^ sia trascrivendo su questo nuovo blog le canzoni che vi avevo proposto aggiungendo una nuova playlist pensata appositamente per momenti di relax davanti al caminetto di casa dopo una giornata fredda come quelle di questi giorni o per momenti di calore da passare insieme.

Per fare questo ho ripiegato su tre classici Disney, scommettendo sui quali si va sempre sul sicuro! In più vi scrivo il titolo di qualche canzone storica di artisti veramente degni di questo nome. Ma bando alle ciance e via con l’elenco!

Leggi il seguito di questo post »

Written by Gio

novembre 26, 2008 at 13:49

Storia

with one comment

Lungi dal paragonare la storia e la politica americane alle nostre due controparti italiane, ma perché in Italia non riusciamo mai a sentire nessuna frase simile?

«Ho avuto l’onore di congratularmi con il senatore Obama, che questa notte è diventato il nuovo presidente degli Stati Uniti […]»
«Abbiamo lottato duramente e non ce l’abbiamo fatta, il fallimento è mio, non vostro […]»
«[…] l’uomo che era il mio avversario e che ora sarà il mio presidente […] ha raggiunto un grandioso risultato»
[È necessario] «mettere da parte le divergenze e a lavorare insieme per rimettere in carreggiata il Paese»

John McCain

«Se avevate dubbi sulla nostra democrazia, oggi avete avuto la vostra risposta»
«Ora il cambiamento è arrivato. Non ci sono Stati blu [democratici, ndr] e Stati rossi [repubblicani, ndr], ci sono gli Stati Uniti d’America»
Omaggio a McCain con cui «lavorerà per rinnovare il Paese»
«Ora dobbiamo affrontare i peggiori pericoli della nostra storia: la crisi economica, la lotta al terrorismo. Vi chiederò di aiutarmi di ricostruire questa nazione: mattone su mattone. Sarò sempre onesto con voi: vi ascolterò, anche se la penseremo diversamente. Il cammino davanti a noi sarà duro e ci sarà bisogno di stare uniti»

Barack Hussein Obama II