Vento e Luce

La vita è sinestesia.

Condizionali

leave a comment »

Ci sono un po’ troppi condizionali nelle parole di troppe persone in questi giorni.

Mi limito a dire che la vita è troppo preziosa per toglier(se)la, anche quando molti non la considerano più nemmeno tale.

Non esistono vite di serie A e B, e tanto meno la vita non è una patente a punti, dove si può arrivare a perdere tutta “l’analitica dignità” che alcuni le vogliono dare.
Lungi dal criticare e giudicare mi limito a esporre la mia tesi che è spaventosamente semplice.
La vita non è nostra e dobbiamo tenerla così com’è, perché quella dopo sarà per chi ha accettato quella che ha ora. Nel bene e nel male.

E chi mi viene a dire che la penso così perché ho tutto, beh… a parte l’ovvia risposta identica alla sua domanda invito a leggere qualche testo di Melazzini, malato di SLA.
Oltre che a pensare a migliaia di altre vite che stiamo ignorando perché in altri continenti dove la legge sul testamento biologico è l’ultima delle cose da progettare.

Saluti.

Annunci

Written by Gio

febbraio 6, 2009 a 21:55

Pubblicato su Parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: