Vento e Luce

La vita è sinestesia.

Credo

leave a comment »

Allora… per una volta vorrei essere serio. Dopo le tante cose che mi sono successe in questo periodo, dopo aver sentito alla TV ogni sorta di male possibile e dopo un po’ di tempo per pensarci su vorrei dire le mie idee… in un mondo dove non sembra molto facile esprimerle apertamente mi accontento di questo posticino. Sperando che ci sia gente che le prenda sul serio. Scusate il richiamo a Radiofreccia, ma queste veramente sono le cose in cui IO CREDO. E di cui magari mi sono reso conto solo adesso.

Credo in Dio, forse l’unica certezza di questa vita
e penso che chi non crede in nessuna religione semplicemente non abbia il coraggio di ammettere che siamo solo uomini e che non possiamo fare tutto da soli e che davanti a certi fatti che la scienza non spiega non possiamo fare altro che allargare le braccia e arrenderci.

Credo che la Vita sia il dono più bello che ci sia stato dato e credo che vada difesa ogni giorno con le unghie e con i denti.

Credo che i valori più grandi dopo il dono della vita siano la Giustizia, l’Onestà, la Sincerità, la Fratellanza, l’Uguaglianza e la Libertà.

Credo che l’uomo veramente riuscirà a sradicare il male dalla Terra quando capirà che siamo tutti sulla stessa barca e che non si può lasciare ai remi solo una parte di noi.

Credo che sia facile parlare di tolleranza quando poi ci incazziamo col nostro vicino di casa solo perché ha lo stereo troppo alto.

Non credo alle razze. Come disse Einstein “appartengo alla razza umana”.

Non credo alle distinzioni di sesso, razza, lingua, religione, cultura.

Credo che prima di spendere soldi per comprare un cellulare nuovo ogni mese o un nuovo vestito o andare in discoteca ogni sabato o, ancora, prima di buttare via denaro in mazzette da parecchi euro al giorno potremmo tutti fermarci a pensare a tutti quegli uomini che sognerebbero anche solo un vestito di pezza, se i loro pensieri non fossero occupati dal problema di rimediare una manciata di cibo e un po’ d’acqua per arrivare a domani.

Credo che l’unico modo per raggiungere dei risultati concreti in un paese sia il dialogo e il confronto con chi non la pensa come noi cercando in tutti i modi di difendere le proprie idee, ma senza abbandonare la volontà di arrivare ad un accordo dopo un dialogo aperto e argomentato.

Credo nella piena libertà di pensiero di una persona, ma credo anche che la legge debba limitare la libertà di azione quando si vanno a minare i diritti fondamentali dell’uomo, primo fra tutti il diritto alla vita.

Credo che in uno stato bisognerebbe sempre tenere conto nelle leggi dell’importanza fondamentale della vita, dell’etica e della morale.
Credo che l’integrazione delle culture significhi dialogo e accordo, non un uniformizzarsi complessivo, una semplice accettazione o una ghettizzazione delle minoranze.

Credo che sia a Destra che a Sinistra ci siano delle grandi teste di cazzo che succhiano i nostri soldi per i loro interessi personali e credo anche che la politica andrà sempre peggio se non arriverà qualcuno che penserà prima al destino del Paese intero piuttosto che al problema di avere una villa in qualche paradiso (magari anche fiscale) e una poltrona sotto al culo.

Credo che la politica internazionale stia diventando sempre di più un gigantesco Risiko.

Credo che i capi terroristi che manovrano le tensioni e provocano guerre siano solo dei vigliacchi che non hanno il coraggio di portare davanti al mondo i loro veri problemi, o che non avendo problemi mirano al successo personale usando le vite di altri come trampolino di lancio.

Credo che la guerra non porti la pace, anche se la bandiera per cui si combatte è piena di frasi ad effetto e inni di pace, ma serva solo a dare un’apparenza legale ai meschini interessi dei capi che manovrano la situazione; penso però che l’uso di forze internazionali possa ristabilire comunque un po’ di ordine; anche se dubito che con la forza si possa portare una pace sincera.

Credo che nessuno abbia il potere di giudicare un’altra persona, a meno che uno non faccia parte di un’istituzione dello Stato. Credo anche che nessuno possa essere definito colpevole fino a che non venga stabilito dopo un processo giusto, equo e imparziale.

Credo che la pena di morte sia la più ingiusta che possa essere data. La Vita è di ciascuno di noi, ma nessuno, nemmeno noi stessi possiamo decidere di togliercela, perché noi viviamo la Vita, non la possediamo. Non è un bene di consumo.

Credo che in questo mondo ci siano moltissimi pacifisti, ma poche persone a cui preme veramente una Pace duratura e vera.

Credo che quelli che manifestano le proprie idee con la violenza non abbiano capito la vera forza della parola. Violenza chiama altra violenza, come può uno chiedere Pace e Uguaglianza nascosto dietro ad una pistola o ad un sasso?

Credo che il vero amico sia non tanto quello che si ricorda a memoria data e ora del tuo compleanno, quanto quello che ti riprende quando fai una scemenza.
Se un amico ti rimprovera evita di togliergli il saluto, piuttosto chiediti se ha ragione; se sì allora prova anche lentamente a cambiare, se ha torto allora dimostraglielo.

Credo che il Vero Amore, quello che vince le barriere del tempo e dello spazio, esista. E credo che quando lo si trova diventa il centro di ogni cosa attorno a cui ruota tutto, anche la tua vita.

Non credo ai colpi di fulmine.

Credo che perché una relazione duri siano necessarie solo fedeltà, fiducia e sincerità.

Credo che in qualsiasi situazione ci sia sempre una moltitudine di persone che saprebbero cavarsela meglio di te, ma pochi che ti spiegherebbero come fare.

Credo che in Amore ci si debba fidare ciecamente l’uno dell’altra, non si può pretendere di trovare spiegazioni razionali o prove scientifiche se tutto andrà a buon fine. Sarebbe come pretendere di spiegare con una formula che l’Universo è infinito. Ci si crede e basta.

Credo che l’Amicizia sia, dopo l’Amore, il sentimento più nobile che esista. Se togliete tutti i vostri amici cosa rimane oltre al vuoto?

Credo che noi giovani abbiamo delle grandi potenzialità, quindi non dobbiamo arrenderci quando sentiamo tutti i casini che fanno quelle che dovrebbero essere le menti che controllano il pianeta, piuttosto dovremmo cercare di dire la nostra. E cercare con tutte le nostre forze di diventare una di quelle persone che lavorano veramente perché questo mondo migliori.

Credo che la parola sia lo strumento più bello che abbiamo, molto migliore di qualsiasi forma di scrittura.

Credo che sia molto più bello, utile e anche “poetico” dire le cose ad una persona piuttosto che scriverle o, come ormai è di moda, inviarle sms. Certo a volte, e soprattutto in alcuni casi (vedi essere lontani), non si può parlare direttamente e allora sono il primo ad usare magari un messaggio, ma usare solo quelli, specialmente per cose importanti mi sembra piuttosto squallido…

Credo che nonostante sia molto più bello parlare, fissare le parole con la scrittura sia stamparle per sempre e sia la base anche di una società. Altrimenti niente leggi.

Credo nei ricordi indelebili.

Credo che ci sia un’età per tutto, non bisogna avere fretta di arrivare ad essere adulti, né si può scappare per sempre dai problemi e dai bivi che la Vita presenta fingendo di essere degli impossibili Peter Pan.

Credo che la razionalità sia fondamentale, ma che senza il sentimento e un po’ di follia vada ben poco lontano.

Credo che la musica sia la migliore di tutte le arti, certo non dico affatto che le altre siano brutte, ma la musica ha una marcia in più.

Credo che il Calcio Italiano abbia sbagliato ora e più volte in passato, ma sia sempre uno dei migliori al mondo. L’ultima Coppa del Mondo vinta solo con la forza di volontà, il coraggio e ovviamente la bravura fuori dal comune della Nazionale penso lo dimostri bene.

Credo che se date ad un centro ricerca per la lotta ai tumori gli stessi soldi che prende un calciatore di serie A entro il 2020 avremo una cura per tutti i mali.

Credo sia facile giudicare un’altra persona sulla base di quello che fa, ma credo che sia molto più difficile andare a vedere perché lo fa e come è veramente nel cuore quella persona.

Credo sia ancora più facile giudicare liberamente o, ancora peggio, alle spalle l’altro senza vedere prima i difetti che abbiamo noi per primi, magari molto più visibili.

Credo che i vari Benladen sparsi per il mondo non siano altro che meschini vigliacchi, degni nemmeno delle offese più spregevoli, che giocando sulla povertà e la disperazione di povere persone, fanno scendere in campo eserciti di kamikaze pilotati dalle loro dolci ma false parole per i quali la vita è solo un problema in più. Un kamikaze è solo una marionetta nelle mani del suo burattinaio, non esistono paradisi in questo, solo quello fiscale di chi manovra il gioco.

Credo che gli estremismi di qualsiasi genere e di qualsiasi schieramento siano estremamente dannosi per uno stato.

Credo che i veri Martiri siano quelli che hanno perso la vita per una causa giusta senza provocare la morte di altre persone innocenti. O ancora più meritevoli di questo nome sono coloro che hanno perso la vita per salvarne altre.

Credo che tutto possa essere perdonato, basta avere coraggio di farlo e anche tanta forza. Anche se credo che ci voglia quasi più forza a rendersi umili e chiedere un perdono.

Credo che se nella vita non ci si schiera per una bandiera allora il mondo non potrà andare che peggio. C’è bisogno di idee vere e valide, non di una massa di persone che non è nemmeno in grado di scegliere se a colazione prenderà tè o latte.

Credo che le illusioni siano una cosa positiva, una sorta di mondo a parte, sempre che tali rimangano e non diventino un rifugio continuo. Quelle negative sono solo le negazioni delle illusioni: le delusioni.

Credo che chi parla dietro a qualcun altro non vada giudicato subito, ma bisognerebbe fargli capire che le parole spesso feriscono più di quanto può fare una lama e che prima o poi si verrà a sapere ogni sillaba che ha detto. Non avere il coraggio di dire le cose in faccia ad una persona è forse una delle cose che negano una vera amicizia.

Credo che la tecnologia sia utilissima, diverta e sia fondamentale ormai nella nostra vita. Ma credo che mai un computer potrà sostituire quella che è la nostra mente.

Credo che tenere dentro le cose porti solo a stare di male in peggio, prima o poi si scoppia, è come gonfiare troppo un palloncino. Meglio confidarsi e meglio ancora chiarirsi.

Credo che ogni tanto i cartoni animati siano il migliore programma che si possa guardare nella TV che abbiamo adesso.

Credo che ogni tanto ci vogliano dei momenti per stare soli con sé stessi. E non solo quelli per andare in bagno. Magari anche solo per riflettere, pensare a qualcosa di serio, pregare.

Credo che prima di pensare a sé stessi si debba pensare anche agli altri, poi a cos’è meglio per tutti.

Credo che sia facile dire a parole una cosa bella e di per sé giusta, ma è più difficile dire ciò che si pensa ed è veramente da eroi essere coerenti con quel che si pensa e si dice.

Credo che in un gruppo (così come in qualsiasi realtà) si debba avere il coraggio di far valere le proprie idee, e non vivere da parassiti facendo credere che vada sempre bene tutto. Così come penso che la moda non sia un oracolo da seguire sempre (e non solo quella di vestirsi); il mondo è pieno di cloni, ma povero di individui.

Credo che essere se stessi sia molto difficile, ma credo anche che se qualcuno ci riesce allora sì che sarà felice.

Credo che quando ci vengono fatte delle proposte, o quando ci troviamo davanti a scelte di qualsiasi genere, prima di chiedere troppo al nostro cervello quale sarà la più razionale e la più giusta delle cose sarebbe bene munirsi di una buona dose di capacità di rischiare e seguire per un po’ l’istinto. Spesso ha più ragione di ogni previsione logica.

bene… CREDO di aver detto tutto ^^ ora non so quanta gente si prenderà qualche minuto per leggere, magari non gliene fregherà nemmeno niente dei miei pensieri… beh… è una sua libera scelta. Io ci tenevo a dire come la penso effettivamente su molte delle cose con cui dobbiamo fare i conti al giorno d’oggi. Spero anche di trovare qualcuno d’accordo con me. Critiche e commenti vari sono più che bene accetti!

Written by Gio

marzo 12, 2008 a 11:37

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: